martedì 13 gennaio 2009

Immaginarium

Guardavo le foto della casa di un'amica neo sposa.
Ordinata, perfetta, dai colori caldi.
Alle pareti le foto del matrimonio, la cucina nuova uno specchio.
Casa nostra sarà un disastro.
Sarà caotica e colorata, sarà un cantiere.
Sarà piena di idee, di quadri astratti e pareti cromaticamente impazzite.
La riempirai di piante e fiori, la adatteremo ad una fantasia al galoppo.
Casa nostra.
Quanto amo la tua energia, la tua infinita voglia di cambiare e fare,
di ricominciare e ridisegnare.
Io resto sempre qualche passo indietro, ma non è pigrizia..
è che amo ammirare l'opera d'arte che sei.


3 commenti:

Veggie ha detto...

Io penso che ognuno si circonda dell'ambiente che rispecchia se stesso... quello che è il suo caattere, quelle che sono le sue idee, quello che è il suo modo di prendere la vita...
Non credo che esista una casa "prefetta" in senso oggettivo... credo che esistano solo case su misura di chi le abita... ciascuna, a suo modo, perfetta per chi ci vive...

Signor Ponza ha detto...

Quoto Veggie, ma soprattutto ricambio il Buon Anno!

ClarinetteM ha detto...

Le case bianche e immacolate non mi attirano più di tanto. Preferisco tocchi di colore qua e là.
E tanta personalità infusa.

In fondo... "creare" una casa è un po' come scrivere.
Soprattutto considerando che ci si deve poi vivere ogni giorno.
Magari con la persona che si ama e che ci aiuta nel preparare questo bel nido.
Bisogna saperci mettere un po' di sé.

Related Posts with Thumbnails