giovedì 11 giugno 2009

Bene, ieri sera la sorpresa è abbastanza riuscita! L'acuto freghino aveva più o meno intuito il menù, ma non il luogo, nè il tipo di cucina etnica che volevo fargli provare.
Da qualche settimana si lamentava che non trovava nessuno con cui andare a mangiarsi uno dei suoi piatti di mare preferiti, dato che la sottoscritta aborra TUTTO il pesce e così era facile capire che l'avrei portato in qualche posto dove lo cucinassero. Certo, non è facile trovare un locale dove facciano bene queste:

e anche qualcosina che mangi anch'io.. Per fortuna c'è un posticino a Milano che vi consiglio, un piccolo angolo di Belgio dove si mangia tanto, bene e a prezzi ragionevoli: Le Vent du Nord.
Così mentre Luca attaccava i suoi molluschi io mi son sbafata la Gaufre salata e un meraviglioso filetto di maiale in salsa alla birra...OTTIMI!! Splendida serata insomma, finalmente un po' rilassato anche l'uomo. ^_^

Veniamo alle cose serie. Intanto scopro che fra i vari eletti alle Europee c'è, oltre alla Zanicchi, De Mita, Mastella, quel genio di Salvini e qualche letteronza, anche uno dei giornalisti per me più affascinanti, David Sassoli:

Non è che non voglia parlare di queste elezioni, ma come ho detto nel post precedente ho davvero TROPPO l'amaro in bocca e ci sono cose che proprio non mi vanno giù e farò fatica a digerire. Per cui preferisco postare solo questo bel faccino, sperare in gente come la Serracchiani, che non sia un fuoco di paglia ed occuparmi di un'altra questone spinosa.

Con 325 si', 246 no e due astensioni, il governo ha ottenuto la fiducia sul maxiemendamento al ddl sulle intercettazioni. Il via libera definitivo al provvedimento, che poi passera' al Senato, e' atteso per domani. Il maxiemendamento riprende interamente il testo del ddl uscito dalla commissione Giustizia della Camera (..) tranne che per una modifica "tecnica" che consiste nell'aver reso esplicita la possibilita' per il pm, in caso di urgenza, di acquisire i tabulati telefonici.
QUI trovate i punti sommari del ddl, ma trovo più importante rimandare al commento (QUI il pdf completo) dell'Associazione Nazionale Magistrati:

"(...) Le intercettazioni sono uno strumento di indagine finalizzato alla individuazione dei colpevoli di gravi reati ed è semplicemente assurdo pensare che si possano fare intercettazioni nei confronti del complevole già individuato.
E' del tutto irragionevole prevedere che le intercettazioni debbano sempre essere interrotte dopo 60 giorni, anche nei casi, come un sequestro di persona, un traffico di stupefacenti o di armi, in cui il reato sia in corso di esecuzione.
La equiparazione delle riprese visive alle attività di intercettazione rappresenta un grave danno per la lotta al crimine. Con queste norme non saranno possibili riprese visive per identificare gli autori di rapine in banca, spaccio di stupefacenti nelle piazze, violenza negli stadi, assenteismo nei pubblici uffici.
(...) L'intervento sulle intercettazioni preoccupa ulteriormente se lo si legge insieme al disegno di legge sulla riforma del processo penali in discussione in Senato.
Si tratta di una proposta che non introduce le riforme necessarie ad assicurare l'efficienza del processo e la sua ragionevole durata, ma addirittura inserisce nuovi, inutili formalismi, che determineranno un ulteriore allungamento dei tempi del processo. Il sacrosanto spirito garantista della nostra cultura giuridica viene tradito e trasformato in un "formalismo fine a sè stesso", che spesso oscura le questioni da giudicare. La conseguente non ragionevole durata di troppi processi si traduce di fatto nella negazione dei diritti fondamentali ed in nuove forme di giustizia privata. Ciò contrasta con l'obiettivo di accrescere il livello di efficienza del processo e di assicurare ai cittadini "decisioni nel merito" in tempi ragionevoli, nel rispetto dell'atricolo 111 Cost. e senza rinunciare alle garanzie costituzionali ("dal contraddittorio all'imparzialità del giudice; dal diritto alla difesa alla presunzione di non colpevolezza").
E' questa, nei fatti, la morte della giustizia penale in Italia."

Direi che non c'è molto da aggiungere.

1 commento:

Lila ha detto...

Io di politica non me ne intendo molto ed è meglio se non intervengo :)
Per la cenetta invece, dev'essere stata davvero buona... a leggerti mi è venuta una voglia :)

Related Posts with Thumbnails